Archive Page 2

19
ott
13

Special Guests 2013: Federico

Puo’ un Linux Day non avere uno spazio dedicato ad Arduino, la celeberrima piattaforma open hardware amata nel mondo? Certo che no, e tanto meno a Torino sede di Officine Arduino e del FabLab piu’ noto in Italia!

In particolare il Linux Day Torino quest’anno non vi offre il solito talk generico sull’argomento ma un approfondimento su Arduino Yún, la piu’ recente incarnazione del progetto nonche’ il primo Arduino powered by Linux. Ed il relatore non sara’ un semplice appassionato del tema bensi’ Federico Fissore, proprio colui che ha personalmente lavorato alla componente Linux della Yún: mica il primo che passa!

Un appuntamento immancabile per tutti gli esperti ed i curiosi del genere, strategicamente piazzato nel nostro programma appena dopo il talk introduttivo al terminale Linux che consigliamo a tutti coloro che gia’ smanettano con Arduino e vogliono passare alla sua evoluzione “Linux Inside” per poterne sfruttare appieno le potenzialita’.

18
ott
13

Spam Analogico

A solo una settimana dall’evento, sono finalmente arrivati i volantini per il Linux Day Torino 2013!

volantini2013

Formato atipico, colori atipici, tempistiche atipiche: non si puo’ proprio dire che non siamo originali.

I primi blocchi sono gia’ stati assegnati per la distribuzione e presto li troverete, come sempre, in facolta’ universitarie, biblioteche, aziende, e ovunque altro sia passato uno dei volontari addetti alla diffusione.

Se ne doveste trovare uno, raccattatelo e sfoggiatelo ad amici, colleghi e familiari: l’ampia ed efficace promozione dell’evento dipende anche da voi!

15
ott
13

Online, 2013

Con un devastante ritardo, a soli dieci giorni dalla data fatidica del 26 ottobre, finalmente e’ online il sito del Linux Day Torino 2013!

Il programma completo, la griglia delle cinque (!) sessioni parallele, la location, e qualche dritta addizionale per partecipare all’evento linuxaro per antonomasia.

Per gli amanti dei dettagli tecnici: il sito e’ generato staticamente per mezzo di Jekyll, onde evitare le inefficienze viste gia’ lo scorso anno (bello Drupal, ma decisamente esoso di risorse…), ed il suo intero codice e’ hostato su GitHub, accessibile a tutti coloro che vogliano dare una occhiata (o proporre, per mezzo di una pull request, una modifica).

Grazie a Federico per la realizzazione di questo gioiellino web!

26
set
13

I Magnifici 20

Quest’anno il Linux Day Torino torna in formato extralarge, non solo per la sede ma anche nei contenuti: il programma (ancora provvisorio, ma oramai solo da rifinire nei dettagli) prevede ben 20 talk, distribuiti in 5 aule semi-tematiche e concentrati in sole 4 ore! Benche’ nessuna Call 4 Papers sia mai stata lanciata e diramata, gli entusiasti linuxari torinesi non si sono certo fatti pregare e si sono spontaneamente candidati per interventi di qualsiasi tipo, da quelli introduttivi a quelli di alto livello professionale.

L’elenco completo sara’ prossimamente pubblicato sul sito (in fase di lavorazione, abbiate fede), ma possiamo anticipare che allo stato attuale le aree sono cosi’ suddivise:

  • mai visto Linux? Area Base
  • qualcuno ti ha installato Linux, ti piace ma vuoi saperne di piu’? Area Base + 1
  • non solo usi abitualmente Linux, ma ci lavori pure? Area Advanced
  • anche tu developer web? Area Cloud
  • sei un aspirante hacker? Area Sikurezza

Come potete vedere, davvero quest’anno ce ne e’ per tutti i gusti. E notevole e’ lo spazio dedicato agli argomenti introduttivi, atto ad incentivare la partecipazione anche di coloro completamente a digiuno o quasi di software libero (e di informatica in generale): portate anche la nonna, di certo non si annoiera’ neppure lei!

23
set
13

Poli, dolce Poli

politecnico-small

Ora che le cose si sono sistemate, possiamo confessarlo: fino a ieri, la location del Linux Day Torino 2013 non era affatto garantita. Per una serie di mancanze, dimenticanze ed incomprensioni, l’annunciata sede del Politecnico e’ rimasta in un limbo di incertezza che non poco ha preoccupato l’organizzazione dell’evento.

Ma appunto ieri mattina un risolutivo incontro con alcuni (peraltro disponibilissimi e gentilissimi) referenti del posto ha sciolto ogni dubbio, e non solo possiamo confermare la sede ma fregiarci della disponibilita’ delle nuovissime, attrezzatissime, prestigiose e bellissime aule della Cittadella Politecnica tra si trova tra c.so Castelfidardo e via Boggio. 12 spaziose aule full-optional che si affacciano su un giardinetto urbano, pronte per essere invase sabato 26 ottobre dai linuxari della capitale sabauda.

L’abbondanza di spazi cade quest’anno a fagiuolo, considerando la grande quantita’ di offerte di talk che abbiamo ricevuto sulla mailing list, sulla pagina Facebook e su altri canali. E non e’ detto che le quattro sale che avevamo preventivato non diventino anche cinque, il piu’ possibile a carattere tematico per accontentare tutto il nostro variegato pubblico.

Pubblico nel quale contiamo ovviamente di trovare anche tanti studenti, aspiranti ingegneri e non, curiosi e volenterosi di apprendere qualcosa di nuovo (e, chissa’, utile per le loro rispettive future carriere).

Nel 2013, il Linux Day Torino torna ufficialmente al Politecnico. In grande stile!

21
set
13

Special Guests 2013: Matteo & Matteo

Iniziamo a svelare i contenuti del Linux Day Torino 2013 introducendo il primo special guest. Anzi, la prima coppia: Matteo Beccaro e Matteo Collura, i “white hat” col pallino per il trasporto pubblico.

I due giovani – quest’anno iscritti al primo anno di Ingegneria – gia’ nel 2012 parteciparono alla manifestazione con uno spazio dedicato al wireless e a Raspberry PI, e tornano ora per raccontare di come, con tanta pazienza ed inventiva, siano riusciti ad individuare una falla del sistema di validazione dei biglietti sui mezzi GTT intercettando ed analizzando le transazioni RFID. La loro esperienza e’ gia’ stata portata al DefCon di Las Vegas ed e’ ora candidata per l’esposizione al prossimo Chaos Computer Club, e non dubitiamo che la sessione torinese risulti di interesse anche per gli “hacker” nostrani. E, si spera, per qualche rappresentante di GTT stessa, la quale con scarso spirito sportivo non ha mai risposto all’appello che i due ragazzi hanno mosso per documentare e segnalare il problema.

Stando alla scaletta provvisoria dell’evento, questo talk non sara’ l’unico a trattare di sicurezza: speriamo per quest’anno di dedicare una intera aula all’argomento, per far contenti i cultori del genere e porre l’accento su una nicchia troppo spesso ignorata dal pubblico domestico.




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.